Modello decisionale trasparente con il coinvolgimento di tutti i portatori di interesse (“stakeholder”)

processo multistakeholder: come renderlo ottimale?

La governance di Internet è trasparente (i processi decisionali avvengono pubblicamente) e flessibile (vale a dire in grado di adattarsi alle esigenze,in continua evoluzione, del contesto globale), e si avvale degli strumenti della cooperazione internazionale. Tutti i portatori di interesse (“stakeholder”) sono coinvolti in condizione di parità nella definizione delle politiche pubbliche, dell’assetto di governance e... more »

Voting

2 votes
Active

Accesso all’infrastruttura indipendentemente dal luogo di residenza

Istituire le "150 ore digitali"

Il Governo dovrebbe proporre un disegno di legge per introdurre un programma simile alle "150 ore" ma relativo alla cultura digitale. Così come le "150 ore" decenni fa consentirono a moltissimi lavoratori di acquisire competenze di base, così le "150 ore digitali" dovrebbero favorire la formazione di cittadini digitali. Oltre che ai lavoratori le "150 ore digitali" dovrebbero essere rivolte alle categorie maggiormente... more »

Voting

10 votes
Active

Accesso all’infrastruttura indipendentemente dal luogo di residenza

Disponibilità di collegamento gratuito

L'accesso ad internet, sia via cavo che via radio (cioè LAN e WIFI) dev'esser universale e gratuito, per lo meno ad una velocità sufficiente a svolgere le operazioni "normali" (email, interazione con pagine web, chat per iscritto). Per operazioni "speciali" che impegnano maggiormente la rete (up-download di file, visioni di film, ascolto di musica, comunicazione audio e video) si considerino dei costi "ragionevoli".
Solo... more »

Voting

21 votes
Active

Accesso all’infrastruttura indipendentemente dal luogo di residenza

Garantire anche aree "libere da Internet"

Comincia ad emergere una forma di saturazione che suggerisce l'opportunità di garantire anche aree "libere da Internet" (sia in senso geografico che dal punto di vista delle attività della vita). Una sorta di barriera protettiva, per evitare che la pervasività della rete venga percepita come un strumento di oppressione (in particolare nel rapporto tra vita privata e professionale). Collegato a questo tema è anche la necessità... more »

Voting

-5 votes
Active

Accesso all’infrastruttura indipendentemente dal luogo di residenza

quali misure per favorire l'accesso per tutti

Gli operatori e gli attori della rete sono liberi di competere su un piano di parità, e sono al tempo stesso obbligati a cooperare garantendo l’interconnessione. La distribuzione dell’infrastruttura di rete è realizzata in modo da supportare il traffico necessario al suo buon funzionamento e da garantire il collegamento con le infrastrutture internazionali esistenti. E’ nell'interesse e nelle prerogative dello Stato intervenire... more »

Voting

2 votes
Active

Punti di accesso ad Internet

prima decisione efficace

Onde evitare che 'pie intenzioni' come queste: "Le istituzioni pubbliche e le autorità locali offrono alla cittadinanza un’adeguata distribuzione di punti di accesso ad Internet, con e senza fili, in biblioteche, scuole, piazze, e altri centri di aggregazione pubblici". Decidiamo fin da subito 'chi fa che cosa' e, dunque, diamo ai COMUNI, e solo ad essi, questo compito OBBLIGATORIO di offrire l'accesso sia nelle proprie... more »

Voting

4 votes
Active

Punti di accesso ad Internet

Box selfservice per rapporti con PA

Come hanno fatto molte università proporrei l'introduzione di box selfservice ad accesso con smartcard/CIE in cui si possa accedere e richiedere documenti, cartelle sanitarie, pratiche varie, leggere i messaggi della PA, cariera scolastica, tasse, pagamento di multe/ammende; il tutto unificato e con sportelli ben distribuiti e magari con accesso 24h; con stampa di certificati, pagamento con bancomat per tasse e bolli.... more »

Voting

11 votes
Active

Punti di accesso ad Internet

Istruzione adolescenziale all'utilizzo di Internet

Necessaria, a mio parere, l'istruzione degli adolescenti all'utilizzo della rete. A partire dalle elementari e eventualmente aggiornata successivamente anche a medie/liceo, in modo da poterli proteggere dai pericoli che la rete ha.
In primis, la protezione dai problemi tecnici (i cosiddetti "virus"): spiegare loro che il senso civico è la risorsa principale per evitare danni al proprio strumento di navigazione (da informatico,... more »

Voting

11 votes
Active

Punti di accesso ad Internet

WiFi (veramente) aperto

Le istituzioni pubbliche e le autorità locali dovrebbero offrire punti di accesso ad internet non solo "di accesso gratuito", ma anche "di tipo aperto", ovvero privi del requisito della preventiva autenticazione/registrazione.
Oggi, anche nel caso di reti con autenticazione "leggera", spesso gli stranieri che non hanno una SIM card italiana nel cellulare non possono identificarsi. Inoltre, l'accesso condizionato all'identificazione... more »

Voting

17 votes
Active

Punti di accesso ad Internet

Divario digitale o competenze digitali?

Volevo introdurre una riflessione terminologica sull'uso di "divario digitale” in quanto in questo contesto il suo significato non mi è risultato sempre immediato. Mi riferisco in particolare a questo principio, “punti di accesso..”, così come ai principi “accessibilità come strumento di inclusione” e “protezione dei soggetti deboli”.

Divario digitale è un termine che si è confermato essere molto ampio e sfaccettato,... more »

Voting

-2 votes
Active

Punti di accesso ad Internet

UN P.C. con accesso ad internet presso ogni URP è del cittadino

Negli Uffici Relazioni con il Pubblico di tutte le Amministrazioni pubbliche si rende disponibile un p.c. con accesso ad internet per il cittadino.

Non costa. Non è tanto, ma è qualcosa. E' un servizio essenziale che la pa non può non garantire. Non diciamo che per una cosa del genere servono finanziamenti, perchè non ci crede nessuno.

Voting

1 vote
Active

Punti di accesso ad Internet

punti di accesso ad internet

Le istituzioni pubbliche e le autorità locali offrono alla cittadinanza un’adeguata distribuzione di punti di accesso ad Internet, con e senza fili, in biblioteche, scuole, università e altri centri di aggregazione pubblici per consentire un adeguato e generalizzato accesso ai servizi della PA, specialmente nelle aree a rischio di divario digitale e altrimenti non coperte ed in luoghi di rilevante interesse pubblico,... more »

Voting

9 votes
Active

Accesso e riutilizzo dei dati del settore pubblico

Dati della pubblica amministrazione

Il settore pubblico o la pubblica amministrazione producono e gestiscono una enorme mole di dati. Purtroppo, si tratta di dati assolutamente non "certificabili" e non esistono direttive generali che dispongano criteri di certificazione e verifica dei dati disponibili e resi pubblici. Ciò in quanto i data base sono talvolta frutto di software artigianali, per economia di spesa, o prodotti forniti da società esterne che... more »

Voting

28 votes
Active

Accesso e riutilizzo dei dati del settore pubblico

CONTROLLO OPERATO P.A.

L'utilizzo di Internet come strumento di controllo da parte dei cittadini dell'operato della P.A. sarebbe la vera svolta in questo Paese.
Da anni si dibatte circa i metodi di valutazione della qualità dei servizi erogati dalla P.A., tanto è vero che sono stati progressivamente istituiti diversi strumenti "interni" ed "esterni".
Con "strumenti interni" intendo l'istituzione di appositi fondi "ad hoc", tesi a premiare il... more »

Voting

68 votes
Active