Neutralità della rete e architettura aperta

Limiti della neutralità in rete mobile

Nel testo si omette di notare che nell'accesso a internet in rete mobile le indicazioni sulla neutralità non sono garantite. E poiché questo genere di accesso è quello che palesa la più significativa dinamica occorre prendere in considerazione un rimedio, altrimenti si rischia che la neutralità venga marginalizzata. Si potrebbe proporre che sia garantito anche in rete mobile uno spazio neutrale per esempio nell'ambito ...more »

Voting

34 votes
Active

Internet strumento per lo sviluppo e l'esercizio dei diritti umani

Lo sviluppo dei diritti umani ed il loro esercizio in internet

Internet è uno strumento accessibile in molte parti del mondo, ma non in tutte e soprattutto non in egual misura per tutti. Internet è una piattaforma che, per il modo in cui è stata creata e commercializzata, lascia le porte aperte sull'intero mondo per chiunque abbia voglia di ascoltare ed apprendere da culture diverse. Il fatto stesso che le persone si incontrino in vari ambienti per discutere, confrontarsi su varie ...more »

Voting

4 votes
Active

Neutralità della rete e architettura aperta

Obiezioni di Internet Society (Europa) alla proposta ETNO

Ci auguriamo sia riconsiderata la proposta ETNO e di lavorare tutti insieme per far crescere Internet in modo aperto, basato sul mercato, con modello multi-stakeholder. 1. La partecipazione multi-stakeholder in Europa: Riteniamo che la governance di Internet in generale e la posizione europea nel WCIT di ITU, in particolare, dovrebbe essere basata sul modello multi-stakeholder di consultazione e decisionale. In molti ...more »

Voting

26 votes
Active

Accesso e riutilizzo dei dati del settore pubblico

Dati della pubblica amministrazione

Il settore pubblico o la pubblica amministrazione producono e gestiscono una enorme mole di dati. Purtroppo, si tratta di dati assolutamente non "certificabili" e non esistono direttive generali che dispongano criteri di certificazione e verifica dei dati disponibili e resi pubblici. Ciò in quanto i data base sono talvolta frutto di software artigianali, per economia di spesa, o prodotti forniti da società esterne che ...more »

Voting

28 votes
Active

Protezione dei soggetti deboli

Protezione soggetti deboli

Internet è uno strumento insidioso e potenzialmente violento. Racconto in breve, a mero titolo di esempio, un recente esperienza. Nella pubblica amministrazione, dove la gestione della propria postazione informatica è garantita da un accesso personalizzato (username e password), è entrato in uso il protocollo informatico. Io sono stato oggetto di una deliberata azione di mobbing e, sostanzialmente, sono stato: a) obbligato ...more »

Voting

-2 votes
Active

Modello decisionale trasparente con il coinvolgimento di tutti i portatori di interesse (“stakeholder”)

governance trasparente e flessibile

Affermare che la governance di internet è trasparente e flessibile è un azzardo formale e sostanziale. La governance dei sistemi informativi nasce invero con intenti di trasparenza e di efficacia ed efficenza amministrativa. Si rivela, tuttavia, nel tempo, e di fatto nella pubblica amministrazione italiana, una governance subdola e complice dei reati più diffusi nella p.a. Tant'è che dal periodo in cui la p.a. viene informatizzata ...more »

Voting

-7 votes
Active

Competenze digitali

Internet e Scuola

La valorizzazione del rapporto internet- governance, e quindi la riuscita del progetto, non può prescindere da un programma educativo che deve seguire i giovani nel loro percorso scolastico. Ciò non solo in riferimento alla competenza digitale (già innata nei "native digital") ma sopratutto in relazione all'uso consapevole, maturo e costruttivo della Rete per il progresso culturale, sociale, economico del Paese. In breve, ...more »

Voting

49 votes
Active

Internet bene comune

La Costituzione non tutela esplicitamente diritti digitali

La nostra Costituzione è moderna e garantista, assicura la massima tutela della libertà di espressione, di stampa, di tutela della dignità umana. Tuttavia la tutela dei diritti digitali è sempre stata assicurata per estensione analogica di diritti del mondo reale. Ad esempio la tutela della corrispondenza estesa anche alle e-mail. Tuttavia sarebbe opportuno che questi "diritti digitali" venissero recepiti in modo espresso ...more »

Voting

19 votes
Active

Accesso e riutilizzo dei dati del settore pubblico

CONTROLLO OPERATO P.A.

L'utilizzo di Internet come strumento di controllo da parte dei cittadini dell'operato della P.A. sarebbe la vera svolta in questo Paese. Da anni si dibatte circa i metodi di valutazione della qualità dei servizi erogati dalla P.A., tanto è vero che sono stati progressivamente istituiti diversi strumenti "interni" ed "esterni". Con "strumenti interni" intendo l'istituzione di appositi fondi "ad hoc", tesi a premiare il ...more »

Voting

68 votes
Active

Accesso e riutilizzo dei dati del settore pubblico

Gratuità dei dati della P.A.

Sono assolutamente d'accordo con la massima diffusione dei dati in possesso o creati dalla P.A. con i soldi dei contribuenti. La diffusione deve essere gratuita ma il loro utilizzo a scopi professionali (e quindi di lucro) può essere soggetto ad un corrispettivo economico (almeno nei casi nei quali l'utilizzo dei dati non è dovuto ad una richiesta della P.A.)

Voting

56 votes
Active

Internet bene comune

Diritto ad Internet

Ogni cittadino residente sul suolo italiano, ha diritto di possedere una linea internet in grado di offrirgli la possibilità di poter interfacciarsi al mondo esterno, di poter comunicare ed esprimere le proprie idee.

Che essa possa essere inserita nella nostra costituzione, come diritto fondamentale del cittadino, già in uso in alcuni paesi del nord Europa.

Voting

5 votes
Active

Diritti umani e libertà fondamentali in rete e per mezzo della rete

Libertà e neutralità di Internet

Internet, deve essere , per inserimento nella nostra Costituzione, libero e privo di censure da parte di alcun governo esistente, ogni cittadino deve essere in grado non solo di tutelare la propria identità digitale, ma anche di esprimere senza reprimere la libertà di stampa e di pensiero già presente nella Costituzione Italiana. La neutralità della rete va anche prevista a livello legislativo come equo accesso ai contenuti, ...more »

Voting

65 votes
Active

Condivisione dei contenuti e della conoscenza in rete

Software Libero

La posizione italiana sui principi fondamentali di Internet è bellissima. Di seguito proponiamo, argomentando, che queste bellissime parole sono vere e totalmente realizzabili alla condizione che per Internet e in Internet si usi esclusivamente il software libero. EMENDAMENTO 1: Aggiungere nuovo punto dopo "Internet bene comune": Software esclusivamente libero ●Considerata la natura del software, di patrimonio dell'umanità ...more »

Voting

162 votes
Active

Identità digitale

"Identità digitale" come libera scelta

L' "identità digitale" - se viene intesa come l'uso delle proprie reali generalità per navigare e/o pubblicare contenuti su internet e/o accedere a servizi online - deve essere un'opzione liberamente scelta dagli utenti e dai gestori dei singoli servizi online, non un obbligo, nè uno standard imposto da istituzioni nazionali o internazionali. La rete Internet non sarebbe mai diventata ciò che è oggi se gli utenti non ...more »

Voting

18 votes
Active