Accesso e riutilizzo dei dati del settore pubblico



Accesso e riutilizzo dei dati del settore pubblico
I dati prodotti e gestiti dalle istituzioni pubbliche sono condivisi con i cittadini, fatti salvi interessi prevalenti da individuare restrittivamente. La nozione di apertura dei dati è da intendersi come possibilità di accedere e riutilizzare pienamente i dati generati e detenuti dal settore pubblico. I dati e le informazioni la cui produzione e gestione è finanziata tramite fondi pubblici, inclusi quelli derivanti dalla ricerca scientifica, sono condivisi con i cittadini per la massimizzazione del loro potenziale sociale ed economico.

Accesso e riutilizzo dei dati del settore pubblico

Open government

Apertura dei dati per arrivare all'apertura delle attività e dei servizi della pubblica amministrazione al fine di permettere un controllo continuo, immediato e sicuro da parte degli utenti e poter contribuire al miglioramento dei servizi resi. I dati possono essere utilizzati dai cittadini e dalle imprese, possono creare servizi innovativi e le istituzioni possono utilizzare proficuamente ciò che dei dati può farne ...more »

Submitted by

Voting

10 votes
Active

Accesso e riutilizzo dei dati del settore pubblico

Garanzia di accesso da parte della PA

La PA deve garantire accesso ai suoi servizi e ai suoi dati attraverso interfacce applicative rivolte ai cittadini affinché l'apertura dei dati da parte della PA non possa significare che essa si senta in diritto di ridurre la disponibilità di servizi online o di proporre servizi "difficili" da utilizzare o non affidabili. L'apertura dei dati non deve essere un alibi per la Pa per ridurre la spesa in ICT e servizi online ...more »

Submitted by

Voting

3 votes
Active

Accesso e riutilizzo dei dati del settore pubblico

gestione dei big data

La confluenza di alcuni trend tecnologici e socioeconomici sta generando la produzione quotidiana di enormi flussi di dati (OECD,2012).1 Assistiamo infatti: a)alla migrazione on line di attività sociali ed economiche attraverso l’uso sempre più massiccio dei social networks, b)alla forte diminuzione del costo della raccolta, memorizzazione, trasporto e gestione dei dati; c) alla crescente adozione di tecnologie intelligenti ...more »

Submitted by

Voting

2 votes
Active

Accesso e riutilizzo dei dati del settore pubblico

accesso e riutilizzo dei dati del settore pubblico

Le istituzioni pubbliche posseggono una enorme quantità di dati di natura demografica, economica, metereologica, artistica e storica. La disponibilità in forma digitale di questi dati, rappresenta una enorme risorsa economica per lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi ed una grande fonte di crescita culturale per la popolazione nel suo complesso. I dati prodotti e gestiti dalle istituzioni pubbliche sono condivisi con ...more »

Submitted by

Voting

8 votes
Active

Accesso e riutilizzo dei dati del settore pubblico

open data riutilizzo per finalità di lucro-licenze

all'interno dell'interessante sezione rubricata " Accesso e riutilizzo dei dati del settore pubblico" non viene specificato che il riutilizzo delle informazioni e dati può essere effettuato anche per fini di lucro occorre rimediare sotto questo profilo a questa carenza al fine di consentire la creazione di nuovi servizi, imprese e dare valore aggiunto al patrimonio informativo. Occorre inoltre specificare anche che ...more »

Submitted by

Voting

12 votes
Active

Accesso e riutilizzo dei dati del settore pubblico

Linee guida per il "versioning" dei dati pubblici

Le iniziative di riutilizzo di dati pubblici - a fini commerciali o meno, inclusi i progetti di utilità sociale - implicano sovente attività di aggiornamento, integrazione, "pulizia" e modifica in senso migliorativo delle basi di dati originali. Ad oggi, non esistono presso le PA strumenti (anche giuridici) e processi formalizzati di ri-acqusizione di dati originariamente erogati dalla PA e aggiornati da soggetti esterni, ...more »

Submitted by

Voting

8 votes
Active

Accesso e riutilizzo dei dati del settore pubblico

Open Access

Il Governo (ed in particolare il MIUR) dovrebbe prendere una posizione chiara e vincolante in tema di open access ai risultati della ricerca scientifica, considerando le politiche open access degli atenei nel loro ranking, imponendo obblighi nei progetti finanziati (PRIN), prendendo misure volte a non svantaggiare nei concorsi chi pubblica in riviste open access.

Submitted by

Voting

20 votes
Active