Protezione dei soggetti deboli


Protezione dei soggetti deboli
Internet, oltre a costituire un’opportunità, presenta potenziali rischi per alcune fasce deboli della società, quali ad esempio i minori, i soggetti con divario digitale, persone con disabilità, stranieri, e cittadini con limitate competenze informatiche. A tale riguardo se ne promuove l’uso critico e consapevole da parte degli utenti, e si ostacolano le pratiche di abuso dello strumento, anche attraverso pratiche di auto-regolamentazione, quali ad esempio il già esistente Codice di Autoregolazione degli Operatori di Accesso.