Campaign: Benefici della tecnologia e della rete

Internet nella scuola dell'obbligo.

Tutti noi utilizzatori di internet abbiamo imparato a gestire questa risorsa da adulti. E con successo. Dopo cioè aver conseguito,con la frequentazione della scuola dell'obbligo, gli strumenti che ci hanno resi consapevoli ed autonomi ,cioè con la lettura,la creatività e la scrittura manuale su materiali cartacei o simili. Attività che hanno agito positivamente sulle nostre capacità manuali,di gestione degli spazi,delle dimensioni , sulle elaborazioni mentali,sui pensieri logici,intuitivi e quant'altro. Le difficoltà venivano superate ed affrontate grazie alle proprie capacità di elaborazione e tale processo,costellato da stimoli ,motivazioni e gratificazioni, le fortificava e faceva crescere. Dal momento in cui si propongono internet e p.c. ai bambini(vorrebbero proporlo anche nelle scuole materne) la cui formazione neurologica è ancora in divenire, tutti o quasi i sopraddetti passaggi ,vengono saltati. Con conseguenze negative sulla formazione autonoma

dei propri pensieri logici, sia dal punto di vista pratico che culturale,attivo o passivo,al fine della propria o altrui comprensione, nella produzione scritta od orale. La Lavagna digitale ,poi,ultima novità in arrivo in scuole in cui manca tutto ,nella scuola dell'obbligo proprio non serve. Quindi spererei CHE TUTTI GLI INVESTIMENTI IN MERITO AD INTERNET vengano destinati alle scuole superiori,dove è invece davvero utile , ma solo se gli studenti hanno seguito un buon percorso che li ha condotti a conquistare gli obiettivi di base,cioè sapersi esprimere, saper comprendere, descrivere i propri pensieri,sia in forma orale che scritta, saper formulare concetti seguendo una logica condivisa ecc...tutte capacità che un precoce utilizzo di tecnologie superflue non aiuterebbe a svilupparsi. Anzi (e i risultati infatti già cominciano ad essere evidenti)..

Submitted by

Tags

Voting

11 votes
Active
Idea No. 170