Internet strumento per lo sviluppo e l'esercizio dei diritti umani

Internet come strumento del popolo per il governo

Partendo dal presupposto che molte scelte sul come ci governiamo vengono imposte da limiti pratici, forse oltre a valutare come possiamo governare internet dovremmo valutare come potremmo governarci con internet.

Un esempio di come ciò possa essere possibile viene direttamente dal concetto di democrazia: dalla mia modesta cultura ricordo che l'idea greca era tutti dicono la loro in piazza e si discute, (con parole di tizio che valgono piu di quelle di caio etc, ma aprossimiamo), e che l'attuale democrazia rappresentativa è nata in questa forma per l'impossibilità pratica di avere 40 milioni di persone nella stessa piazza, ora tramite internet però questo problema sembra venire meno, restano le necessità di persone che raffinano le opinioni delle masse e le rappresentano portandole avanti con criterio e ragionevolezza, ma già si può pensare che la struttura governativa stessa possa essere ripensata in luce alle nuove possibilità.

Altro fattore rilevante è l'anonimato, ora è più facile far conoscere idee senza vincolarle a pregiudizi verso l'ideatore originale.

Questa stessa piattaforma è un esempio di come il modo di discutere le idee si possa evolvere dai normali dibattiti.

Sicuramente esistono già rami delle ricerca che si occupano di tali aspetti e forse non ricadono dentro l'ambito di questa discussione, ma penso che non si possa parlare dello sviluppo e governo di internet senza approfondire come questo possa o debba influenzare la società umana nell'autogovernarsi.

 

Da notare che non mi sto riferendo all'uso dei media per la comunicazione politica o cose simili (politici su twitter, resconti dei dibattiti pubblici etc), ma un riconsiderare i principi del governo tenendo conto delle nuove possibilità.

Esempio: anziche avere un parlamento si potrebbe un giorno avere un sistema automatico che dato un rating delle persone e le loro proposte per un dato argomento, elabora una decizione collettiva in modo automatico.

Certo sto parlando di qualcosa verso una sorta di "tecnocrazia", ma non intendo niente di estremo, bensi, di una presa di coscienza di come si possano integrare le scoperte e tecnologie moderne, in primis internet, nella effettiva gestione della società e non solo come strumento tecnico per fare meglio quello che si faceva anche prima.

Tags

Voting

5 votes
Active
Idea No. 110